La villa galleggiante “Ome”… l’isola artificiale di Dubai.

14 ottobre 2011

Ome‘, la prima isola artificiale privata costruita che è in realtà una vera casa di lusso galleggiante presentata da due architetti a Dubai.
Non si tratta solo di un’isola artificiale, ma di una vera villa, in grado però di muoversi in acqua e una volta ormeggiata, Ome è del tutto autosufficiente.

Cinque camere da letto e più di 1.400 mq di spazio vivibile si sviluppa intorno alla piscina centrale. Grazie alle cellule fotovoltaiche sul tetto è in grado di produrre circa 30mila kW di energia pulita ed è autonoma nella gestione dell’acqua e dei rifiuti.


Grazie alla sua doppia natura Ome potrà essere usata sia in acqua, con un ormeggio adatto, sia a terra, come una villa di lusso eco-sostenibile.

Per la sua realizzazione saranno necessari non meno di 22 mesi dalla data della consegna del progetto, ma visto l’interesse che ha suscitato già solo sulla carta, si sta già pensando di portare il progetto in altri paesi del Golfo come Abu Dhabi o il Qatar.

Per realizzarla occorre una cifra non inferiore ai 17-20 milioni di euro.

Possedere un’isola privata o una villa di lusso? Ora a Dubai le due cose si uniscono e diventano.. Ome!!

Annunci

Maradona ne prende 5 a Dubai

9 ottobre 2011

“Continuiamo ad avere fiducia in Maradona”. Solo questo è lo striminsito comunicato che la dirigenza dell’Al Wasl ha emanato per far sapere di credere ancora nel Pibe de Oro.

Reduce da due successi per 3-0, l’Al Wasl affrontava il Dubai Club in un match della 4ª giornata dell’Etisalat Cup, competizione nazionale in cui, all’esordio in panchina, Dieguito aveva perso per 4-3 con l’Al Jazeera. I due successi venuti dopo lo stop iniziale avevano fatto pensare che il peggio fosse passato, invece l’Al Wasl ha dovuto subìre un terribile k.o. perdendo per 5-0.

Dopo la partita Maradona ha voluto scusarsi con i tifosi. “Mi scuso con il pubblico dell’Al Wasl per questa sconfitta così pesante. Sono molto triste, perché venivamo da due vittorie e non avrei mai pensato che potesse succederci una cosa del genere. Spero che un k.o. così duro non influisca sul morale dei ragazzi: io vorrei che in campo fossero sempre dei leoni”.

Ora, nel suo girone, l’Al Wasl è precipitato al quarto posto, superato dal Dubai e preceduto anche da Al Jazeera ed Al Ain. Solo due squadre passeranno alla fase successiva, nel frattempo Diego, che in estate aveva molto insistito con gli sceicchi affinchè gli comprassero Forlan (poi passato all’Inter), ha chiesto rinforzi.


X sondaggio di Pazzi per Dubai

3 ottobre 2011

Ci piacerebbe conoscere anche la tua opinione. Bastano solo 5 secondi! Grazie! 🙂