Viaggio a Dubai? No, a New Dubai!

24 novembre 2009

La domanda che si pongono in molti è: Dubai=New York? Io credo di si.

Non scherzo affatto! Nel prossimo futuro Dubai sarà quello che è stata New York nel ‘900. Sia chiaro, non dico che Dubai sia come New York, le differenze sono evidenti e ovvie (tra l’altro la sola zona di Dubai Marina, unica zona finita al 75%, ha molti più grattacieli di Manhattan, l’estensione della città è impressionante, i progetti indescrivibili), ma è l’idea di fondo, lo spirito, che è simile. Voglia di crecere, primeggiare, espandersi e non solo. Dubai, come NY, è un insieme di culture, razze, credenze, mentalità, colori diversi. Tutto il mondo è a Dubai, così come è a NY.

Dubai

Dubai ha avuto in questo ultimo decennio uno sviluppo economico e finanziario probabilmente senza precedenti. Ma la cosa più significativa è che, oltre a tutto ciò, Dubai, con tutti i suoi nativi e residenti acquisiti o semplicememte turisti, ha dato prova della sua magnificenza (forse ho esagero! 🙂 ). Infatti, affianco ad una crescita economico-finanziaria è seguita, di pari passo, la sua crescita culturale ed umana.

Perchè New York e non altre città? Perchè New York ha rappresentato, rappresenta (e probabilmente lo rappresenterà ancora per lungo tempo) la scommessa da vincere, il contenitore dove tutto può essere miscelato, modellato, creato e alla fine il risultato è sempre: realizzazione di un… SOGNO! Dubai mira allo stesso obiettivo.

Luoghi d’incontro, affermazioni personali, il non aumento della micro-deliquenza, l’apertura di una cultura (quella musulmama) non solo a quella occidentale, ma a tutto il mondo. Non c’e’ crescita senza sviluppo (e viceversa)!. Dubai ha sviluppato un suo fascino legato ai tesori medio-orientali, alla sua forza di proporsi come vero e proprio “centro di benessere” per la persona!

Una vacanza a Dubai è qualcosa di particolare, di indimenticabile. Diceva Edgar Allan Poe che “viaggiare è come sognare: la differenza è che non tutti, al risveglio, ricordano qualcosa, mentre ognuno conserva calda la memoria della meta cui è tornato“. Tutto questo a Dubai e centuplicato.

Mi piacerebbe avere la tua opinione su New Dubai….sogni compresi! 🙂

Annunci

Vacanza a Dubai: la spiaggia!

12 novembre 2009

Settanta chilometri di costa incorniciano il piccolo emirato di Dubai e separano il mare dal deserto. E anche se trenta di questi sono appannaggio dei reali e delle loro residenze private, i restanti sono occupati dagli alberghi di lusso che si sono garantiti un posto al sole. Perchè la vita da spiaggia è un’attività imprescindibile da Dubai.

E’ indispensabile, quindi, conoscere le vie d’accesso e i rituali per godersi il mare con tutti i comfort a portata di mano. Dal mattino alla sera. Tenendo presente che quasi tutti gli alberghi offrono ai visitatori esterni la possibilità di usare la loro spiaggia, con una tariffa giornaliera di circa 50 euro che nella maggior parte dei casi include anche l’utilizzo della palestra e della piscina.

Spiaggia del Royal Meridien

Per chi ama le atmosfere stile Ibiza, la musica e la movida, il posto adatto è senza dubbio il Club Mina, stabilimento collegato al fastoso hotel Le Mèridien Mina Seyahi. E’ la spiaggia più trendy del momento: quasi un chilometro e mezzo di sabbia lungo la costa di Dubai Marina con vista sul Jumeirah, il complesso di isole artificiali a forma di palma. Il centro sportivo dell’albergo è attrezzato per tutti gli sport acquatici e offre anche la possibilità di affittare barche a vela e yacht privati superlusso per ammirare dal mare lo spettacolare skyline di Dubai.

Il suo punto forte però è il Barasti: uno degli unici bar sulla spiaggia di Dubai, diventato frequentatissimo punto di riferimento per l’aperitivo al tramonto e per il dopocena. E’ il luogo dove si ritrovano soprattutto gli expat, gli immigrati europei che vivono a Dubai, e per questo è anche possibile consumare alcolici.

La spiaggia del One & Only Royal Mirage

Per chi predilige un’atmosfera più sofisticata e all’insegna del massimo relax, merita una visita il One&Only Royale Mirage. Si tratta della spiaggia più elegante di Dubai: una lunga distesa di sabbia dove si può godere il sole (ma soprattutto l’ombra) accomodati sotto eleganti baldacchini. La massima privacy è assicurata dalle distanze chilometriche tra un ombrellone e l’altro. Impeccabile il servizio: i camerieri passano ogni mezz’ora con spiedini di frutta e salviettine rinfrescanti imbevute di acqua Evian per combattere l’afa e risollevare la pressione degli ospiti. Il club è provvisto di un’enorme piscina e propone anche alcune attività sportive, dal tennis alla pesca subacquea. Attenzione: la prenotazione è obbligatoria.

Continua…


Shopping a Dubai: Ammirati Arabi/3

4 novembre 2009

Durante una vacanza a Dubai, non potete perdere le boutique che recano l’indirizzo Sheikh Zayed Road che sono di solito la massima espressione del design del momento e non a caso accolgono la più grande concentrazione di griffe e di moda di tendenza da tutto il mondo, con particolare riguardo a quella libanese, davvero di grande gusto, com’è possibile verificare da Aizone.

Un tour modaiuolo nella zona, durante il vostro viaggio a Dubai, è relativamente semplice, visto che le migliori boutique si trovano nel Mall of the Emirates o nell’Emirates Towers Shopping Boulevard. La novità dei nuovi shop, in buona parte ancora in costruzione nell’International Financial Centre, è invece la loro collocazione e il nuovo concept architettonico a cui rispondono: protette dal caldo da corridoi con aria condizionata, ma aperte alla luce grazie a immense vetrate, organizzate lungo strade e viottoli simili a quelli di un piccolo centro, non danno il senso di spaesamento e di claustrofobia tipico dei mall illuminati da luce artificiale 24 ore su 24, e invitano alla sosta.

Qui le occasioni non mancano e si possono trovare persino vere pashmine, difficili da trovare in Italia, di questa qualità, ma ovviamente sono molto care.

Per una sosta rinfrancante nel suq, nulla di meglio di una visita a una delle tante spa, come Talise, che oltre a proporre fantastici percorsi benessere, è aperta fino alle dieci di sera. Nell’area residenziale e chic di Dubai Marina, dove il mare di Dubai è meraviglioso e pulito, ci sono poche e selezionatissime boutique, con un occhio di riguardo anche all’arredo: qui, persino gli store di moda, come Bauhaus!, si fanno un punto d’onore di organizzarvi cocktail e incontri, oltre alle tradizionali sfilate. E se vi capitasse di assisterne a una, non sogghignate per la stazza delle modelle. Il grande, vero e straordinario vantaggio di Dubai è che si trova ogni griffe in taglia 46…