Dubai: a cena con Alì Babà

Mecca dell’eccesso anche in cucina, oggi Dubai vanta locali al top per la qualità del cibo, l’eccellenza delle materie prime, le location.

Numerosi sono i ristoranti guidati da chef stellari, con una quantità di sapori che riflette la convivenza di 150 nazionalità diverse. Un autentico giro del mondo gastronomico che passa dalla griglia argentina alle bacchette per il sushi, dalle spezie mediorientali alle zuppe asiatiche. E che trova la sua massima espressione nei quattro ristoranti all’interno dell’Atlantis The Palm. A firmare i menu, maestri del calibro di Nobu Matsuhisa, Santi Santamaria, Giorgio Locatelli e Michel Rostang. Molti degli incontri per concludere affari milionari si svolgono davanti a piatti raffinati, la tartare di ventre di tonno cosparsa di granelli di caviale proposta dal Nobu Atlantis, o la sogliola alla mugnaia con la zuppa di frutti di mare, uno dei piatti forti del Rostang.

Nobu Atlantis

Nobu Atlantis

Emozioni gastronomiche anche da Frankie’s, il ristorante del fantino italiano Lanfranco Dettori, detto Frankie. Si parte con i canapè, piccoli assaggi creati da Marco Pierre While, chef inglese di madre italiana, che propone delikatessen come gamberi tigre con chili dolce, involtini ripieni di polpa di granchio, ma anche risottini pomodoro, basilico, parmigiano e branzino al limone.

China Moon Champagne Bar

China Moon Champagne Bar

A Dubai l’ultima tentazione che abbina gusto e business sono i tavoli con vista. Sceicchi, finanzieri e manager non stanno più nascosti in privè o salette riservate. Ora amano vedere e farsi vedere. Non a caso uno dei ristoranti più alla moda del momento è il China Moon Champagne Bar. Si trova al diciannovesimo piano dell’hotel Raffles, sotto una cupola di vetro. Per l’ora dell’aperitivo è preso d’assalto per la sua selezione di 53 diverse etichette di champagne, accompagnato da caviale su blinis. Ci si accomoda su divani o pouf rossi stile orientale, davanti a una vetrata che offre la migliore vista del Burj Dubai.

Continua…

Annunci

One Response to Dubai: a cena con Alì Babà

  1. Giulietta Cozzi ha detto:

    Simpatiche le vostre informazioni sono un’artista e cercavo a Dubai uno spazio espositivo magari potrei prendere contatto con xva Gallery Hotel & Café per una mia cliente ho illustrato in 20 tavole le poesie di Mohammed Bin Rashid Al Maktum tradotte da M.Daoud Tahboub

    saluti Giulietta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: